Africa, Egitto, Estero, Varie

Regeni trucidato in Egitto,mentre Greta-Vanessa, i 2 tecnici in Libia e….

o-REGENI-facebookQuesto caso Regeni vagheggia uno strano richiamo alle 2 santarelline, poi rivelatesi sostenitrici accanite dell’estremismo islamico in Siria Greta-e-Vanessa (a cui faccio riferimento dopo) ed a molti altri giovani che, pur di conquistare “l’aria di fuori” raccontando o inventando mirabilie ai “poveri” genitori riescono a trovare guai , anche grossi ed in parte (!) inattesi:
Speriamo, dopo la sorpresa (degli ingenui) per le “2 benefattrici”, di non dover sbalordire per sospetti retroscena , anche per Regeni, il cui filo ROSSO della trama parte dalla sua collaborazione con  ,

il-manifesto

 

 

 

con un strano clamore planetario e  quotidiano e si sta stranamente chiudendo con l’assistenza alla famiglia dell’on.le Manconi di color porpora.
Ovviamente c’è da sentire veri brividi per i segni strazianti trovati sul povero ragazzo , ma il confuso quadro generale impone qualche riflessione : egli sembra, forse un po’ ingenuo, un po’ per incoscienza o per tendenza ideologica, come scaraventato da un’oscuro mandante in un gioco pericoloso per destabilizzare un governo che , ricordiamolo dovette affrontare nella “ primavera araba “ il nemico mortale che oggi nei panni dell’Isis continua attualmente a minacciarlo e che evidentemente come contro ogni ipotetico nemico, mette in atto le più spietate forme di difesa seppur con barbara ferocia. Inoltre in veste di ricercatore , di cosa finora non è dato sapere , ma forse anche di guai per lui e l’Italia, ora in enorme imbarazzo e tra l’incudine ed il martello, tra un improbabile scoperta della verità e gli stratosferici interessi geo-politici ed economici in un paese come l’Egitto che ha visto distrutta dagli amici di Regeni anche l’economia portante del turismo!

Infine come poter commentare in analogia alla fine di Regeni 4 aspetti quasi collaterali, dove gli italiani od i cristiani sono sempre risultati nemici del governo in vigore e che Renzi combatte sempre in pantofole telepaticamente in Siria , Libia etc.:
a) In Siria, Greta e Vanessa parteggiavano per i nemici (ribelli armati dagli USA ed Isis) del governo Assad in carica .
b) In Egitto ,Regeni voleva forse rinverdire le tragiche “primavere arabe” contro l’attuale governo, ancora con ferite aperte dai “Fratelli musulmani”, quindi legittimamente prevenuto contro ogni ipotetico nemico. Ora naturalmente, aldilà di ogni forma, atrocemente barbara come in questo caso, probabili parenti di vittime dei ribelli contro Mubarak potrebbero aver voluto vendicare qualche congiunto agendo nell’ombra assoluta .
c) In Libia i tecnici eliminati (non 1 solo, ma 2, sol perché gli altri 2 sono riusciti a fuggire in modo rocambolesco), pur dopo un salato riscatto, come per Greta e Vanessa, dai nemici dei tanti pretendenti al governo unico di un paese in mille pezzi, che comunque il terribile beduino Gheddafi riusciva a tener in pugno. (vedi LINK: A )
d) Lo spudorato silenzio per le 4 Suore cattoliche trucidate nello Yemen, o delle centinaia di Cristiani vittime ovunque dell’Isis od altri oltranzisti musulmani.

N.B. Seguono dopo l’articolo alla fine dei commenti, alcuni LINK sul caso Regeni.


LINK: A http://www.ilgiornale.it/news/mondo/renzi-sui-tecnici-italiani-libia-non-avrebbero-dovuto-andarc-1233096.html
L’imbecillità non ha più confini, ormai , anche se da tempo il ns. capo del governo fiorentino manifestava quotidianamente certi sintomi con eccessiva spocchia, una chiara dimostrazione la dà dichiarando che i tecnici della Bonatti,vittime dei terroristi in Libia, non avrebbero dovuto essere lì. Boom!!!
A prescindere che le ns. Autorità sapevano già, ma comunque avrebbero dovuto sapere di ns.cittadini in tutte le zone ad altissimo rischio, specie in Libia,non solo non hanno offerto protezione mandando alla deriva gli enormi interessi nazionali e le migliaia di italiani presenti con la ns.diserzione, ma rispetto a quanto affermato da Renzi, lusingato da Obama, strano premio Nobel per la pace, che l’Italia sarebbe stata la protagonista assoluta della soluzione libica, ha fatto arrossire tutta l’Italia,infatti ora nella realtà sembra che le castagne dal fuoco dovrebbero toglierle gli alleati occidentali, perché l’Italia deve ancora studiarci su!

Leonida Laconico

http://ilmanifesto.info/il-cairo-blocca-la-diffusione-di-autopsia-e-tabulati-telefonici/

http://www.ilgiornale.it/news/politica/lultimo-saluto-giulio-mandato-sbaraglio-1224257.html Manifesto (pubblicando un articolo postumo di Regeni anti governo egiziano, ndr) oppure dai Fratelli musulmani».

In prima fila una signora con i capelli bianchi arriva da Muggia ad un passo da Trieste: «Sono venuta perché ho un figlio rivoluzionario, come Giulio. Questi giovani vogliono cambiare il mondo. Forse non ce la faranno, ma è giusto che non si arrendano» sostiene l’orgogliosa ex sessantottina.— Ahmed Abdel Aziz della Coalizione degli egiziani all’estero …ricorda «che altri 1700 studenti sono in carcere in Egitto». Il gruppo con qualche donna velata si definisce trasversale. In realtà è vicino ai Fratelli musulmani fuorilegge al Cairo.
Un alto funzionario di polizia italiano: «I servizi segreti non avrebbero fatto trovare il corpo»

Regeni è sparito il 25 gennaio, quinto anniversario della rivolta di piazza Tahrir, in una zona del Cairo blindata per evitare proteste. Le forze di sicurezza avevano schierato di tutto e lo studente italiano, molto vicino agli attivisti antigovernativi, può essere stato fermato. Quando l’hanno sentito parlare in arabo sarebbe scattata la psicosi del fomentatore straniero.
Il giovane friulano era un ricercatore ed aspirante giornalista di stampo marxista contrario al nuovo corso egiziano del presidente Al Sisi. Una figura nel mirino dei servizi di sicurezza ben prima della tragica fine di Regeni. L’ultimo caso è quello di Ismail Alexandrani, pure lui giornalista e ricercatore di sinistra. In Germania aveva tenuto lezioni sulla situazione politica in Egitto. Il primo dicembre è stato arrestato al rientro in patria con l’accusa di essere in combutta con i Fratelli musulmani per «propagare false notizie». Alexandrani collaborava con il Centro per i diritti economici e sociali, che Regeni aveva ripetutamente contattato per incontrare i sindacati ribelli egiziani. Un altro stretto contatto del giovane torturato era Giuseppe Acconcia, anche lui con doppia veste di ricercatore specializzato in Medio Oriente per un’università di Londra e giornalista, ma in realtà strenuo oppositore di Al Sisi. Nel 2001 era stato arrestato in piazza Tahrir dal Mukhabarat. Acconcia scrive sul Manifesto ed è stato il primo a rivelare la collaborazione con pseudonimo di Regeni. Fonti attendibili rivelano che, nonostante l’impostazione comunista, sia molto vicino ai Fratelli musulmani. Gli egiziani lo avrebbero inserito nella lista nera. FBil

http://www.corriere.it/cronache/16_febbraio_07/giulio-regeni-primo-articolo-pseudonimo-manifesto-dba71638-cd65-11e5-9bb8-c57cba20e8ac.shtml

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/lultimo-articolo-regeni-sul-manifesto-1220707.html Fausto Biloslavo – Sab, 13/02/2016

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/lultimo-articolo-regeni-sul-manifesto-1220707.html

http://www.ilgiornale.it/news/politica/omicidio-regeni-due-arresti-nei-suoi-scritti-sfida-potere-1220974.html  : Qualche analogia con altri casi : Italiani che sobillano le opposizioni ai governi raramente filo-occidentali, anche se “geneticamente” e/o necessariamente autoritari o addirittura dittatoriali.
Tutti ormai hanno constatato la rottura della diga anti ISIS ed il dilagare del terrorismo islamico in tutta l’area centro/nord africana e Medio Oriente determinata dagli USA e relativa alleanza occidentale per trucidare il beduino Gheddafi in ossequio alle disastrose “primavere arabe”.


Ecco un ulteriore legame abbastanza loquace ed altrettanto molto imbarazzante tra il mondo ateo-comunista e  parte del clero cattolico , uniti “amorevolmente per la pace nel mondo , come se qualcuno amasse inventare di punto in bianco le guerre!

il-manifesto

 

http://ilmanifesto.info/i-giovani-di-fiumicello-al-meeting-di-assisi/

verita-regeni

 

 

 

http://www.repubblica.it/esteri/2016/04/12/news/francescani_di_assisi_per_regeni-137486488/

Assisi, i francescani in marcia per la pace e per Regeni …

N.B.: NOTE FUORI TEMA, MA DI ATTUALITA’.

Stop ai seminatori di stragi !

Piu’ barconi verso la Sicilia hanno creato nel Mediterraneo l’ennesimo affollamento del cimitero subacqueo provocato vittime , si tratta di quattro barconi , solo di quelli noti, dall’Egitto con 400 vittime.
Di fronte a questi lutti, frutto del messaggio incosciente per un’accoglienza certa ed a braccia aperte, ovviamente gli imbarchi crescono a vista d’occhio specie con la buona stagione . Ma a questo punto è il caso di URLARE alle anime pie : CRIMINALI BASTA INVITI ALLA MORTE ! E CHE QUESTI INVITI SIANO DENUNCIATI PER APOLOGIA DI REATO DI STRAGE.

HOLLANDE SI BEFFA DI RENZI

A conferma di un’opprimente,infinita ed esagerata pretesa di verità sul caso Regeni , anche se pur legittima, ma comunque palesemente irrisolvibile, la visita di Hollande in Egitto evidenzia pure i grandi errori del nostro governo .
Infatti il presidente francese , di cui peraltro non sono un’ammiratore , ha svelato che anche un francese è sparito misteriosamente in Egitto .
Ciò dimostra il doppio fallimento di Renzi su Regeni:
a) La verità da Al Sisi scritta nel libro dei sogni .
b) Esser riuscito ad urtare un Paese strategico nel Mediterraneo (della Libia molto più importante e dei Marò è meglio sorvolare vergognosamente) e filo occidentale fino al risultato di perdere in campo economico – occupazionale la posizione di Nazione privilegiata, superati anche dai francesi.
Auguri e grazie Renzi,Mattarella,Fiano & Co. .

RISULTATI REFERENDUM TRIVELLE

Tutti gl’italiani in buona fede possono finalmente trarre la conclusione che quello conclusosi è stato un referendum- truffa, in cui comunque sul 33 % dei votanti l’85 % ha votato un SI eloquente .
Chi ha proposto ed avallato un referendum valido solo con una partecipazione del 50 % +1 di votanti, ben sapeva che se la normale affluenza media totale ormai sfiora circa il 50%, ben riuscirà a tradurre le basi ingannevoli ed irrangiungibili su cui s’è basato il voto, senza considerare che gl’italiani amano …il mare..
Naturalmente gli enormi costi di tale spreco lo paghiamo tutti i fessi, anche quelli che si sono sentiti furbi non votando.

Una denuncia per «Alto tradimento» contro il Presidente Napolitano, l’intero governo e la presidente della Camera Boldrini. Arriva da Francesco Sicignano, il pensionato 65enne indagato per omicidio volontario per aver sparato e ucciso un ladro 22enne lo scorso 19 ottobre a Vaprio D’Adda e che ha annunciato la sua discesa in campo a Milano, Palazzo Marino, tra le fila di Forza Italia.

napolitano-il.borghese

Al centro dell’esposto la vicenda di Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, le giovani rapite in Siria nel luglio 2014 e liberate lo scorso gennaio. Nella sua denuncia Sicignano sottolinea come le ragazze si siano trovate in Siria, volontariamente, in un’area controllata dai jihadisti e che per la loro liberazione sia stato pagato un riscatto (molto probabilmente 12 milioni). Tutte circostanze che lasciano pensare, secondo la denuncia, che le autorità si siano macchiate di «attentato contro la Costituzione» e altri reati per i quali si chiede ora di indagare.

Finalmente ! Era ora che qualcuno uscisse allo scoperto con le denunce a catena per uno dei crimini più tremendi verso la propria nazione: ALTO TRADIMENTO !
Certo Sicignano sarà stato motivato anche dall’assurda accusa di aver ucciso un pericoloso intruso a casa sua, invece di offrirgli un buon caffè (segue vignetta), come obbligherebbe il politicamente corretto,ma grazie alla sua opportuna scorrettezza la denuncia delle due santarelline Greta e Vanessa, nonché di coperture di alte cariche dello Stato (menzionate nell’articolo) potremo svelare la cruda realtà.

201601-ilborghese

E’ atroce scoprire che queste persone abbiano tramato con i feroci nemici islamici , scaricando sugli italiani una smisurata vergogna ed immensi costi.
Potremo contare su un’equa sentenza della Giustizia o sara perpetuata la solita inGiustizia ?

Leonida Laconico

Approfondimenti

il-giornale-it

http://www.ilgiornale.it/news/politica/greta-e-vanessa-parte-denuncia-alto-tradimento-1240335.html

Comments are closed.