Criminalità, Ordine, Sicurezza, Destra, Politica, Sinistra

50 terroristi dei centri sociali assaltano banchetto di Casapound: 3 feriti tra cui un disabile + RADUNO ALPINI AD ASTI

 

piccolo-paraDOVEROSA ANCHE LA SEGNALAZIONE per un’arma che ammiro da sempre anche se, da ex Parà

 (Allievo Parà) gli alpini non possono stare al 1^ posto scusandomi, per la sfacciata faziosità (Come potrete notare nel SITO ):

 

http://www.leonida-laconico.eu/2016/05/05/il-nostro-cappello/ cappello-alpino-italiano-21385706

Raduno Alpini ad Asti, l’invasione dei 500 mila


50 terroristi dei centri sociali assaltano banchetto di Casapound: 3 feriti tra cui un disabile

Grave episodio di violenza politica a Roma dove i centri sociali con il soccorso rosso dell’Anpi stanno facendo di tutto per ricreare un clima Anni ’70. In mattinata un banchetto elettorale di CasaPound situato in via Acqua bullicante, al quartiere Prenestino, è stato assaltato da 50 esponenti dei centri sociali armati di caschi e bastoni.

I militanti di Cpi presenti erano in sei e hanno resistito all’aggressione, restando sul luogo del banchetto. Un candidato e un simpatizzante disabile, presenti sul posto, sono stati portati via in ambulanza. Ferita anche una ragazza.

Non si hanno ancora notizie circa le condizioni delle persone ricoverate. «Da giorni l’Anpi e il Pd – ha dichiarato Simone Di Stefano, candidato sindaco di CasaPound Italia – stanno creando un clima di tensione attorno al nostro corteo del 21 maggio, tentando di impedirlo in tutti i modi e sostenendo che la presenza di CasaPound a Roma, benché attestata da più di un decennio di presenza e di attività politica e sociale, sia intollerabile. I mandanti politici di questo atto vile sono chiaramente loro.

La nostra risposta a questo clima di intolleranza voluto dai soliti noti sarà una campagna elettorale ancora più capillare e decisa».

– See more at: http://www.riscattonazionale.it/2016/05/14/50-terroristi-dei-centri-sociali-assaltano-banchetto-casapound-3-feriti-cui-un-disabile/#sthash.ykOQXgpr.dpuf

logobianco

 

casapounditalia@gmail.com

 


il-giornale-it

 

 

Luca Romano Sab, 14/05/2016 – 16:40

Aggressione dell’estrema sinistra contro un banchetto di Casa Pound.

A Roma, nel quartiere Prenestino, i ragazzi dei centri sociali di sinistra hanno picchiato con mazze e bastoni i militanti di Casa Pound ferendo un ragazzo disabile e una donna.

Leggi tutto

http://www.ilgiornale.it/video/politica/i-centri-sociali-assaltano-banchetto-casa-pound-1258757.html

 

(ANSA) – ROMA, 14 MAG – Raid con bastoni a un banchetto elettorale di Casapound a Roma. E’ accaduto al Pigneto. A quanto reso noto dalla Questura al banchetto, presidiato dalle forze dell’ordine, si è avvicinato un gruppo di circa 20 persone “travisate e armate di bastone che ha attuato un’azione violenta di disturbo, contenuta dagli agenti presenti”.

Quattro agenti hanno riportato lesioni. Gli autori del raid hanno sottratto alle forze dell’ordine un fermato. Si indaga per identificare i responsabili.

Leggi tutto

http://www.ansa.it/lazio/notizie/2016/05/14/raid-con-bastoni-a-stand-casapound_6835fd17-0a82-4fda-a721-4c476519d533.html

 

Raid contro CasaPound: ‘Un disabile e altri due all’ospedale’ – GUARDA IL VIDEOSolidarietà da Storace: ‘Aspettiamo che Giachetti-Raggi-Meloni condannino vigliaccata’
Raid contro CasaPound: ‘Un disabile e altri due all’ospedale’ – GUARDA IL VIDEO
Un gruppo di persone col volto travisato e armate di bastoni, riconducibili probabilmente all’estrema sinistra, ha assaltato un banchetto del movimento a Roma. Feriti 4 poliziotti

Si infuoca la campagna elettorale a Roma. Raid di gruppo di 20 persone con il volto travisato e armati di bastoni contro un banchetti di CasaPound in via dell’Acqua Bullicante al Prenestino.L’assalto è scattato intorno alle 11 e 30 ed è stato contenuto dai poliziotti intervenuti, quattro dei quali sono rimasti feriti. Durante la mischia gli assalitori, molto probabilmente riconducibili all’estrema sinistra, sono riusciti anche a sottrarre alle forze dell’ordine uno dei fermati. Sono al vaglio degli investigatori gli elementi già acquisiti per l’identificazione dei responsabili.Una dura condanna è giunta da CasaPoud, che ha denunciato che “un candidato e un simpatizzante disabile, presenti al banchetto, sono stati portati via in ambulanza”, mentre “anche una ragazza è rimasta ferita”. “, ha precisato la nota, “non si hanno ancora notizia circa le condizioni delle persone ricoverate”. “Da giorni l’Anpi e il Pd – ha dichiarato Simone Di Stefano, candidato sindaco di CasaPound Italia – stanno creando un clima di tensione attorno al nostro corteo del 21 maggio, tentando di impedirlo in tutti i modi e sostenendo che la presenza di CasaPound a Roma, benché attestata da più di un decennio di presenza politica e sociale, sia intollerabile. I mandanti politici di questo atto vile sono chiaramente loro. La nostra risposta a questo clima di intolleranza voluto dai soliti noti sarà una campagna elettorale ancora più capillare e decisa”.Secondo il movimento hanno partecipato all’assalto ben 50 esponenti dei centri sociali contro i sei militanti presenti al banchetto, che “hanno resistito all’aggressione”.
Si infuoca la campagna elettorale a Roma. Un raid (CLICCA E GUARDA IL VIDEO) di un gruppo di 20 estremisti col volto travisato e armati di bastoni è scattato questa mattina contro un banchetto di CasaPound in via dell’Acqua Bullicante al Prenestino.
L’assalto è iniziato intorno alle 11 e 30 ed è stato contenuto dai poliziotti intervenuti, quattro dei quali sono rimasti feriti.
Durante la mischia gli assalitori, molto probabilmente riconducibili all’estrema sinistra, sono riusciti anche a sottrarre uno dei fermati alle forze dell’ordine. Sono al vaglio degli investigatori gli elementi già acquisiti per l’identificazione dei responsabili.
Intanto una dura condanna è giunta da CasaPound, che ha denunciato che “un candidato e un simpatizzante disabile, presenti al banchetto, sono stati portati via in ambulanza”, mentre “una ragazza è rimasta ferita”. E, ha precisato la nota, “non si hanno ancora notizia circa le condizioni delle persone ricoverate”.
“Da giorni l’Anpi e il Pd – ha dichiarato Simone Di Stefano, candidato sindaco di CasaPound Italia – stanno creando un clima di tensione attorno al nostro corteo del 21 maggio, tentando di impedirlo in tutti i modi e sostenendo che la presenza di CasaPound a Roma, benché attestata da più di un decennio di presenza politica e sociale, sia intollerabile. I mandanti politici di questo atto vile sono chiaramente loro. La nostra risposta a questo clima di intolleranza voluto dai soliti noti sarà una campagna elettorale ancora più capillare e decisa”.
Secondo il movimento hanno partecipato all’assalto ben 50 esponenti dei centri sociali contro i sei militanti presenti al banchetto, che “hanno resistito all’aggressione”.
Solidarietà è stata espressa da Francesco Storace, capolista della Lista Storace Marchini sindaco.
“L’assalto contro CasaPound e il ferimento di alcuni militanti e simpatizzanti ad opera dei centri sociali – ha scritto in una nota – è l’ennesima riprova che esistono persone per le quali la democrazia è un concetto a senso unico. I cattivi maestri nei giorni scorsi – ha ricordato Storace – hanno aizzato la piazza e ricordiamo le dichiarazioni dei sedicenti democratici alle agenzie. Oggi arrivano i pestaggi”.
Infine Storace si è rivolto agli aspiranti sindaci di Pd, 5 Stelle e FdI-Lega: “Adesso aspettiamo con serena fiducia che Giachetti e la Raggi e la Meloni condannino questa vigliaccata. Esprimo solidarietà a CasaPound”.
Concetti rafforzati da Giorgio Ciardi, candidato capitolino con la Lista Storace: “Da ex delegato alla sicurezza del comune di Roma mi auguro che le autorità preposte intervengano in modo deciso per scongiurare ennesima gravi episodi”.

Leggi tutto

http://www.ilgiornaleditalia.org/news/primopiano/877219/Raid-contro-CasaPound—Un.html

Comments are closed.