Politica, Sinistra

OSTIA addio-Bersani (MDP = COMUNISTI )+ PD + Clan Spada x ballottaggio con Mov.5St

Immigrazione, il sindaco Pd di Ascoli in corteo con Casapound: "Basta immigrazione di massa"
Immigrazione, il sindaco Pd di Ascoli in corteo con Casapound: “Basta immigrazione di massa”

Certo , come sempre ed ovunque ,quando il nemico è la destra risorgente ( come in Francia il Front National di Marine Le Pen ,1° partito – come in Germania dove la Merkel ,dopo oltre mezzo secolo, non riesce a formare il governo per la straripante affermazione anche in Parlamento dell’AFD ,destra dura etc…).

E’ vecchia consuetudine quest’accozzaglia contro il temuto nemico comune che guasta le feste non solo redditizie ,ma anche “politicamente corrette”.

Qualcuno ricorderà un comportamento politico assurdo ed innaturale di antica memoria , denominato “Arco Costituzionale“.

Cos’era? Quella poltiglia nauseabonda che riuniva i partiti “d’elite,buoni e bravi” (liberali, democristiani fino ai comunisti …), fuori, messi al bando gli appestati del MSI di Almirante !

Incredibile ma vero ,ma ad  Ostia s’è andati “ ufficialmente “ oltre, s’è aggregata il folto clan di gentiluomini di Spada ,alias zucca dura.

Quindi è assodato che i sinistri si uniscono compatti, sempre con la solita grancassa mediatica dei mass-media della RAI ed informazione dominante democratica.progressista, solo contro la Destra, ma (com’è chiaro anche nell’articolo seguente) tra di loro c’è un vero parapiglia e … chi ci capisce è un mago, bravissimo!                                                             

Leonida Laconico

http://www.ilgiornale.it/news/politica/bersani-toglie-i-voti-renzi-e-appoggia-i-candidati-m5s-1461174.html      Bersani toglie i voti a Renzi e appoggia i candidati M5S

Mdp si prepara a mollare il Pd nelle amministrative del 2018. E al ballottaggio di Ostia si SCHIERA COI GRILLINI                 PASQUALE NAPOLITANO – GIO, 09/11/2017

OSTIA ADDIO- BERSANI (MDP=Comunisti)+ PD +CLAN SPADA x BALLOTTAGGIO CON MOV.5STALLE11.’17

TUTT ’INSIEME APPASSIONATAMENTE

TUTT ’INSIEME APPASSIONATAMENTE - Dai baci ed abbracci   …….  alle testate da caproni   … al super caprone   …. Al rosso fuoco sanguigno CONTRO ………… IL NEMICO DI RISPETTO : 
TUTT ’INSIEME APPASSIONATAMENTE – Dai baci ed abbracci   …….  alle testate da caproni   … al super caprone   …. Al rosso fuoco sanguigno CONTRO ………… IL NEMICO DI RISPETTO :

info@casapounditalia.info –  http://www.casapounditalia.org/

L’esperimento di Claudio Fava, nonostante il risultato deludente (la lista della sinistra non è andata oltre il 6%, eleggendo un solo rappresentante nell’assemblea regionale), pare stia convincendo i bersaniani a imboccare la strada di una corsa solitaria anche sul piano locale. Il prossimo anno si rinnoveranno 7 Consigli regionali: Valle d’Aosta, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Molise e Basilicata. Un test elettorale decisivo per verificare un potenziale bacino elettorale di una forza di sinistra ma soprattutto per sondare il terreno su nuove alleanze. A cominciare da una possibile convergenza con Beppe Grillo. Il primo abbraccio tra la sinistra e i grillini va in scena al ballottaggio nel municipio di Ostia. Alfredo D’Attorre, intervistato dall’Huffington Post, è netto: «Tra la candidata di Giorgia Meloni e di Casa Pound, Monica Picca, e quella del Movimento 5 Stelle, Giuliana Di Pillo, i nostri elettori voteranno 5 Stelle». È il primo contatto per un’intesa che potrebbe riproporsi in Parlamento all’indomani del voto alle Politiche.

Ma per condurre in porto l’operazione c’è bisogno di rompere, a partire dalle elezioni regionali, il patto anche sul piano locale con il Pd. In Lombardia, la Regione a guida leghista con Roberto Maroni, lo strappo è già ufficiale: Renzi ha deciso di puntare su Giorgio Gori. Sul nome del sindaco di Bergamo c’è il gradimento di un pezzo della sinistra milanese incarnata da Giuliano Pisapia. La fuga in avanti del Pd è stata bocciata da Mdp che, dopo il rifiuto del professore Roberto Cornelli, è alla ricerca di un candidato per contendere a Gori il campo del centrosinistra. Rottura quasi scontata anche in Basilicata che sarà chiamata al voto in autunno: nella terra di Roberto Speranza, coordinatore nazionale di Mdp, non c’è margine di trattativa con i dem che dovrebbero riproporre il governatore uscente Marcello Pittella. La pietra tombale su un accordo tra bersaniani e renziani è stata piazzata dal deputato lucano di Mdp Vincenzo Folino che all’agenzia Dire è stato esplicito: «Il governo regionale della Basilicata è alle corde. Manca una visione di governo più ampia». Nel Molise il ritorno in pista di Antonio di Pietro, che non ha mai nascosto le simpatie per il M5s, apre la strada all’asse tra la sinistra e pentastellati. L’ex magistrato è pronto a correre sotto il simbolo dei bersaniani per la guida della Regione sfidando il presidente uscente del Pd Paolo Di Laura Frattura. Nel Lazio, la spaccatura ha travolto anche Mdp: D’Alema e Bersani vorrebbero riconfermare l’appoggio al governatore uscente Nicola Zingaretti ma Stefano Fassina di Sinistra Italiana, che ha lanciato un appello a votare per la candidata grillina al ballottaggio di Ostia, ha annunciato una lista contro il governatore del Pd. L’idea di non rompere con Zingaretti è la conseguenza della posizione assunta da Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della giunta regionale vicino alle posizioni dei bersaniani, già schierato con una lista a sostegno del presidente uscente. In Friuli, la renziana Debora Serracchiani non ha ancora sciolto la riserva sulla ricandidatura mentre Mdp ha ufficializzato la rottura dell’alleanza con il Pd strizzando l’occhio ai grillini.

 

Gl’italiani cominciano a scoprire qualche verità!

MEGABOOM

Elez.Com.6.’17-CasaPound,MegaBoom 3° a Lucca,supera anche 5 Stelle

http://www.ilprimatonazionale.it/politica/comunali-boom-di-casapound-a-lucca-8-dove-supera-m5s-la-tartaruga-avanza-in-tutta-italia-66997/   Comunali, boom di CasaPound a Lucca (8%) dove supera M5S. La tartaruga avanza in tutta Italia

 

L’ultima follia della Boldrini: censurare la democrazia   LINK + COMMENTI interessanti

http://www.ilgiornale.it/news/politica/lultima-follia-boldrini-censurare-democrazia-1409068.html

A Sermide nel Mantovano eletta col 10,42% una consigliera “fascista”. La presidente s’infuria e chiede l’aiuto di Minniti Massimo Malpica – Mer, 14/06/2017 – 08:15

 

https://www.nextquotidiano.it/le-minacce-di-morte-a-fiamma-negrini-dei-fasci-italiani-del-lavoro/     L’elezione di Fiamma Negrini al Consiglio comunale di Sermide e Felonica è diventata immediatamente un caso. La candidata sindaco della lista “Fasci Italiani del Lavoro“, un partito di chiara ispirazione fascista fatto da nostalgici della Repubblica di Salò, ha ottenuto  Il 10,42% dei cittadini di Sermide e Felonica ha votato i Fasci provocando lo sdegno di molte forze politiche. Dall’altra parte della barricata il partito guidato da Claudio Negrini ha ricevuto il plauso di molti camerati, da Forza Nuova a Casa Pound. In mezzo c’è lei, la candidata sindaca costretta a fuggire dai social a causa delle minacce di morte.

 

Ascoli Piceno, sindaco Pd sfila con Casapound: “Basta immigrazione di massa”

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ascoli-piceno-sindaco-pd-sfila-casapound-basta-immigrazione-1465819.html

https://www.sudpress.it/casapound-catania-striscione-allistituto-bellini-blitz-piazza-duomo-bianco-ed-erika-marco/

Casapound Catania: striscione all’Istituto Bellini e blitz in piazza Duomo contro Bianco ed Erika Marco

E tanti altri successi crescenti!

 

Comments are closed.