Immigrati, Immigrazione, Stranieri, Ius soli, Scuola, Università,

Treviso, un alunno su dieci è italiano. E la scuola rischia di chiudere

La scuola media di Treviso abbandonate dagli italiani per colpa dei troppi stranieri. Il preside: “È un circolo vizioso”. Si rischia la chiusura

http://www.ilgiornale.it
http://www.ilgiornale.it
Gli stranieri sono troppi. Ormai hanno raggiunto quasi il 70% del totale degli alunni.

I bambini italiani si contano sulle dita di una mano: ogni 10 studenti, solo uno è nato nel Belpaese. E così la scuola media Coletti di Treviso rischia la chiusura.

“Ormai è vista solo come la scuola degli stranieri. Alle famiglie italiane questo non piace. Così molti preferiscono mandare i propri figli altrove. Di conseguenza le iscrizioni calano. E adesso c’è il rischio che chiuda. Una fine che in qualche modo è nell’aria”. A dirlo al Gazzettino erano stati, qualche giorno fa, i genitori dei ragazzi nel quartiere di San Liberale. La zona è ormai famosa per essere il quartiere multietnico della città. Molti genitori si sono mobilitati per convincere altri italiani a iscrivere i loro figli all’istituto. E il preside aveva fatto un appello, sostenendo che “lavoriamo ad alto livello, contro di noi pregiudizi infondati”.

A settembre i nodi arrivarono al pettine. Le iscrizioni per l’anno scolastico 2017/18 sono state poche e in maggioranza di alunni immigrati. Solo 16 domande, riportava la Tribuna di Treviso, di cui il 70% erano stranieri. Per evitare di creare una classe in cui i bimbi italiani si sentissero in un ghetto, è stato deciso di spostare i ragazzi nell’altra sede dell’istituto, nel quartiere Santa Bona.

“Se le famiglie italiane decidono di andarsene, chi resta?”, si chiede il preside, Mario Dalle Carbonare, come riportato da La Verità. “È un circolo vizioso che si autoalimenta”. E non è certo un caso isolato. In tutta Italia, soprattutto nelle periferie delle grandi città. Nell’istituto comprensivo “Giulio Cesare” di Mestre, come scriveva ilGiornale, ci sono classi in cui si hanno anche 22 stranieri su 23 alunni totali, “dove si parla solo in bengalese, gli insegnanti non comunicano con gli allievi né con i loro genitori, e qualche alunna musulmana non partecipa alle lezioni di flauto perché l’Islam glielo proibisce”. Alla fine la scuola è stata costretta a mettere delle “quote per italiani“.

Simile il caso della scuola elementare Rosmini di Padova dove, nella classe di prima, le maestre si sono ritrovati 24 bambini di nazionalità diversa. E non c’è nemmeno un italiano. Nelle periferie di Milano la situazione non è dissimile. Nelle elementari di via Paravia su 131 iscritti 121 sono stranieri. Mentre nelle sezioni prime dell’Istituto Tecnico Schiaparelli-Gramsci di Porta Venezia di nati nel Belpaese ce ne sono alcuni in più, ma non tanti. “Tre su 26 nella sezione di francese – scriveva ilGiornale – sei nella classe di francese/spagnolo, 11 in quella di spagnolo”. E poi la chiamano integrazione.

 COMMENTI

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 29/12/2017 – 13:43

Lode ai Trevigiani. A Treviso sanno come si fa a togliersi le mosche (e le moschee) dal naso.
Ritratto di thunder

thunder

Ven, 29/12/2017 – 13:50

Con 8 milioni di extra,cosa pensavate,o credete sempre alla storia del 1,5 milioni.

Royfree

Ven, 29/12/2017 – 13:57

Queste scuole meglio che chiudono. Avere una classe con il 20% di stranieri già è troppo figuriamoci il 90%. Che andassero a insegnare nelle tende come i missionari in Africa.
Ritratto di bracco

bracco

Ven, 29/12/2017 – 13:58

Cosa ovvia , solo un cialtrone manderebbe il proprio figlio,a, in una scuola dove la maggioranza sono stranieri o peggio arabi. Li mandassero quelli di sinistra che li hanno cresciuto nella ignoranza ideologoca e saranno pure contenti di vederli realizzati e integrati servi dei musulmani, magari indossando un burka o peggio gridando al cielo allah akbar

Italiano_medio

Ven, 29/12/2017 – 13:58

Ben gli sta agli insegnati e presidi pro-immigrati. Che cavolo di scuola è se non si parla la stessa lingua e non si insegna musica o non si fa il presepe per non far dispiacere a qualcuno ? L’integrazione dov’è ? Chi vuole rimanere in Italia si adatta alla leggi e costumi italiani.
Ritratto di stenos

stenos

Ven, 29/12/2017 – 14:03

Gli italiani pagano le tasse, kobobo fa studiare i figli gratis a schiena nostra. Ottimo.

Malacappa

Ven, 29/12/2017 – 14:07

Pazzesco,ecco quello che hanno fatto i traditori falsi buonisti sono sicuro che i loro figli li mandano a studiare in Svizzera coi soldi che rubano agli italiani
Ritratto di bandog

bandog

Ven, 29/12/2017 – 14:07

qualche alunna musulmana non partecipa alle lezioni di flauto perché l’Islam glielo proibisce…effettivamente lo possono …suonare,solo in privato!!!

lavieenrose

Ven, 29/12/2017 – 14:09

ma di cosa si lamentano presidi ed insegnanti se sono loro i primi fautori di scuole multietniche che garantiscono loro il posto visto il decrescere della natalità in Italia? Ammettiamolo: gli insegnanti in

Massimo Bocci

Ven, 29/12/2017 – 14:09

Tranquilli il regime dei traditori (sterminare degli Italiani) e soprattutto LADRI, con un alto commissionato golpe,UE-Euro,Meticcio,ONU, ci dichiarerà popolo di stolti giustamente, auto suicidiato e per questo estinto, E le scuole (come sono già, riforma job ) saranno abilitati bordelli Transgender,così i clandestini,nati,allevati pre istruiti,nei loro bordelli African (pipol) ONU, ONG, arriveranno già con il programma Meticcio di base già attivato!!!!
Ritratto di Blent

Blent

Ven, 29/12/2017 – 14:12

come dare torto ai genitori italiani stranieri che non capiscono una mazza di italiano e sopratutto che non gli frega nulla della scuola ( sopratutto ai loro genitori) , in queste condizioni per fare 3 anni di medie ne servirebbero 10.

DemetraAtenaAngerona

Ven, 29/12/2017 – 14:17

Dati ISTAT – Matrimoni totali (valori assoluti) nel 2008 erano 246.613 nel 2010 erano 217.700 nel 2014 erano 207.138 nel 2014 erano 189.765 nel 2015 erano 194.377 Matrimoni con almeno uno sposo straniero (valori assoluti) 2008 erano 36.918 nel 2010 erano 25.082 nel 2012 erano 30.724 nel 2014 erano 24.230 nel 2015 erano 24.018. In massima parte le spose/sposi non sono europei occidentali. E i grandi nobili? Sposi: Harry Principe d’ Inghilterra e Meghan Markle…origini afroamericane. Un solo DNA una sola Umanità. DmAtAn

killkoms

Ven, 29/12/2017 – 14:17

i lati oscuri del multiculturalismo coatto che molti non vedono!

nordest

Ven, 29/12/2017 – 14:18

Ringraziamo gli sprovveduti de PD o comunisti se l’Italia va così bene come i gamberi.

DemetraAtenaAngerona

Ven, 29/12/2017 – 14:22

Errata Corrige… Matrimoni totali (valori assoluti) nel 2008 erano 246.613 nel 2010 erano 217.700 nel 2012 erano 207.138 nel 2014 erano 189.765 nel 2015 erano 194.377 Matrimoni con almeno uno sposo straniero (valori assoluti) 2008 erano 36.918 nel 2010 erano 25.082 nel 2012 erano 30.724 nel 2014 erano 24.230 nel 2015 erano 24.018. In massima parte le spose/sposi non sono europei occidentali. E i grandi nobili? Sposi: Harry Principe d’ Inghilterra e Meghan Markle…origini afroamericane. Un solo DNA una sola Umanità. DmAtAn I numeri assoluti di entrambi diminuiscono ma la % dei matrimoni misti aumenta…

Tuthankamon

Ven, 29/12/2017 – 14:24

Tutto questo è indice di una politica “di ampio respiro” (mefitica) e di una “capacità amministrativa” (da cavernicoli). Chi li vota di nuovo si prende una grave responsabilità!

Tarantasio

Ven, 29/12/2017 – 14:24

nelle scuole private -al 99% cattoliche – ciò non succede, perciò le iscrizioni di alunni italiani continuano a crescere… è un business nel business…

Yossi0

Ven, 29/12/2017 – 14:25

Grazie Renzi e compagnia bella, mi ricorderò della Signorie Vostre il 04 marzo pv quando andrò a votare e spero che come me facciano la maggioranza degli italiani

evuggio

Ven, 29/12/2017 – 14:31

BENE, chiudiamo la scuola pubblica che è ormai diventato un covo di apologia dei valori della sinistra più becera e spendiamo le risorse economiche risparmiate per finanziare le varie istituzioni private proporzionalmente ai loro iscritti.
Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 29/12/2017 – 14:33

La buona sQuola
Ritratto di onollov35

onollov35

Ven, 29/12/2017 – 14:34

Bravi genitori! Così tra pochi anni saremo un popolo di analfabeti.Svegliatevi che il Mondo sta cambiando!!!!!

Giorgio Colomba

Ven, 29/12/2017 – 14:35

Archiviate le prove generali, la sostituzione etnica è in pieno svolgimento.

sirio50

Ven, 29/12/2017 – 14:39

Il problema è di non sottovalutarlo L’alunno italiano che può imparare più velocemente si deve adattare al bambino straniero immaginatevi cosa può succedere
Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 29/12/2017 – 14:44

Ormai i terroni sono di più : hanno inquinato tutto il Nord : e ora come si fa ? : provate a chiedere a Giufà . SuperSalam a tutti . Yeeeeeeeaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Celcap

Ven, 29/12/2017 – 14:45

E poi dicono che in Italia c’è solo l’8% di clandestini, insomma di estranei. Io dico che sono già al 15/20% perché basta andare per strada e vedere chi si incontra su 10 persone 6 sono stranieri. Ammettendo che ci siano gli anziani italiani che stanno a casa o in ricoveri arriviamo ad una percentuale da brividi. Ma per i sinistri bacati l’importante é lo ius soli. La scuola di Treviso ne é la palla prova.

onurb

Ven, 29/12/2017 – 14:46

La prima regola dell’integrazione è che chi arriva in uno stato straniero per viverci deve imparare la lingua di quello stato. Mi domando di che livello possa essere l’insegnamento in una classe dove gli alunni parlano cinque o sei lingue diverse e non capiscono una parola di italiano.

Reip

Ven, 29/12/2017 – 14:47

Non manderei mai mio figlio in una scuola a prevalenza straniera o peggio araba! …Come volevasi dimostrare! La sostituzione etnica continua… Il futuro? Un pase più povero, con uno stato più assistenziale, una pressione fiscale mostruosa, una popolazione povera a prevalenza araba e africana e di schifosa cultura islamica. Sempre peggio!

Trinky

Ven, 29/12/2017 – 14:47

Malacappa…certo, li mandano a scuola dai fenomeni da baraccone come te!

dariomaster

Ven, 29/12/2017 – 14:48

TRANQUILLI L’ITAGLIA SI STA GIA’ SPOPOLANDO DAGLI ITALIANI. MOLTI L’HANNO GIA ABBANDONATA E MOLTI LO FARANNO. LA DITTATURA KOMUNISTA, PIU’ MIGLIORE, ORA HA IL PAESE CHE HA VOLUTO. IMPEDIREI SOLO AI FIGLI DEI KOMUNISTI DI ABBANDONARE IL PAESE PER 100 GENERAZIONI

jackmarmitta

Ven, 29/12/2017 – 14:53

e continuano a farli arrivare , adesso addirittura comodamente con l’aereo, e ci vengono a dire per salvargli dalla guerra . SVEGLIAMOCI STANNO AFRICANIZZANDO L’ITALIA E MISCHIANDOCI CON QUESTI LA RAZZA ITALIANA SPARIRà

ORCHIDEABLU

Ven, 29/12/2017 – 14:57

MA CHE COLPA NE HANNO GLI STRANIERI SE GLI ITALIANI HANNO SMESSO DI FARE FIGLI?
Ritratto di elkid

elkid

Ven, 29/12/2017 – 15:03

–su una popolazione di 84mila abitanti e rotti–gli stranieri a treviso sono 10mila e qualcosa–più o meno così suddivisi–Serbia 971-Moldavia 934-Albania 834-Cina 827-Romania 817–Bangladesh 727-Ucraina 522-Marocco 482-Brasile 311-Burkina Faso 294–con questi numeri è impossibile avere delle scuole con numeri schiaccianti di stranieri–a meno che—gli zotici italioti li scansino come la peste–ma questo si sà–è un fenomeno razzista che interessa solo l’italia a livello europeo–da un lato abbiamo i ragazzi vent’enni italiani che fanno di tutto per strappare un progetto erasmus –anelano a sprovincializzarsi–dall’altra ci sono i bambini ancora non in grado di prendere decisioni proprie e dunque in balìa di genitori trogloditi—

GIANPIEROMAGGI

Ven, 29/12/2017 – 15:07

Ricordatevi chi dobbiamo ringraziare per questo, ricordatevelo soprattutto nel segreto dell’urna alle prossime elezioni
Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 29/12/2017 – 15:08

Cara @DemetraAtenaAngerona: i pochi e poveri genitori italiani, che hanno dato il loro contributo a questo Paese, si trovano nella condizione di dover scappare: non è in situazioni come queste che si può, serenamente, parlare di ‘incontro’ e ‘scambio di conoscenza’. Le buone intenzioni sono apprezzabili, ma la dea Angerona avrà molto da lavorare per individuare e farci capire chi sono i veri oscuri nemici di questa sventurata Italia e trattarli come meritano!
Ritratto di frank60

frank60

Ven, 29/12/2017 – 15:10

Ci pensano le famiglie dei cattocomunisti a iscriversi a scuola…

Comments are closed.