Ambiente, Cinque Stelle, Krancic, Politica

E la Raggi si trova in Messico mentre Roma è in emergenza

Mentre Roma combatte contro il gelo e la neve e contro i disagi per il ritardo dei mezzi pubblici e la chiusura delle scuole, il sindaco Virginia Raggi si trova a Città del Messico.

Mentre Roma combatte contro il gelo e la neve e contro i disagi per il ritardo dei mezzi pubblici e la chiusura delle scuole, il sindaco Virginia Raggi si trova a Città del Messico per una conferenza, guarda caso, sui cambiamenti climatici.

Mentre Roma combatte contro il gelo e la neve e contro i disagi per il ritardo dei mezzi pubblici e la chiusura delle scuole, il sindaco Virginia Raggi si trova a Città del Messico per una conferenza, guarda caso, sui cambiamenti climatici.

“Sono a Città del Messico per la conferenza del C40 #Women4Climate”, scrive su Facebook la prima cittadina. ” L’Italia torna protagonista nel dibattito sui cambiamenti climatici. Le grandi capitali sono in prima linea per vincere le sfide di domani. Nessuno deve rimanere indietro. Lo sviluppo sostenibile e inclusivo il nostro obiettivo comune. Il futuro nelle nostre mani”, ha affermato la Raggi con un post su Facebook. Ma di fatto sulla sua assenza è polemica. Il consigliere Regionale di Fratelli d’Italia, Fabrizio Sartori, punta il dito contro il sindaco: “L’ordinanza del sindaco Raggi rispetto all’emergenza neve speriamo non rimanga solamente un atto istituzionale, ma che effettivamente siano state disposte tutte le misure del caso da parte del Campidoglio per evitare disagi ai cittadini. Roma purtroppo è già ridotta aun campo di patate a causa delle buche che si sono aperte in questi giorni, mettendo a dura prova sospensioni e pneumatici delle automobili, ma soprattutto a repentaglio l’incolumità dei romani che guidano macchine e scooter, costretti a fare lo slalom tra una voragine e l’altra che si prono all’improvviso sull’asfalto.

Oltre al fatto che la Raggi con il suo viaggioin Messico si è sentita in dovere di imitare l’ex sindaco Marino incidentalmente fuori città ogni volta che c’era una emergenza cittadina,il vero problema della Capitale è che non esiste in Campidoglio una visione strategica che comprenda anche emergenze del genere, e l’amministrazione Raggi procede per tentativi e a naso”. Critiche anche sulla gestione dell’mergenza da parte del Pd con le parole del consigliere dem, Marco Palumbo: “A Roma forse nevica e scatta subito lo psicodramma. Siamo passati dal ’chiama esercito di Alemanno al ’tutti a casa e non vi muovete’ della Raggi. Comunque vada domani a Roma sarà quasiimpossibile muoversi per la riduzione delle linee di bus. Le vetture non sonodotate di gomme termiche. Incapaci di affrontare la situazione i grillinibloccano la città”. Infine l’affondo del dem Enzo Foschi: “Un sindaco si vede nel momento dell’emergenza. Da giorni è previsto il rischio neve a Roma per questa notte, ma la Raggi ha pensato bene di partire per un convegno addirittura a Città del Messico, a oltre 10mila chilometri di distanza e 15 ore di volo da Roma. La città potrebbe bloccarsi, e si troverebbe senza il primo cittadino a capo della macchina comunale. Certo, considerando le pessime prove della Raggi, non si tratterebbe di una perdita rilevante, anzi… Ma dà l’idea di come questi grillini concepiscono il governo: in fuga alla prima difficoltà”. E dopo il silenzio, il sindaco grillino è intervenuto su Twitter: “In contatto costante con Centro operativo della Protezione Civile di Roma Capitale. Grazie a tutti per il grande lavoro di squadra”. Infine il sindaco ha annunciato il suo rientro in anticipo dal Messico per far fronte all’emergenza.

Sono a Città del Messico per la conferenza del C40 #Women4Climate. L’Italia torna protagonista nel dibattito sui cambiamenti climatici. Le grandi capitali sono in prima linea per vincere le sfide di domani.

Nessuno deve rimanere indietro. Lo sviluppo sostenibile e inclusivo è il nostro obiettivo comune. Il futuro è nelle nostre mani.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*